Ecco cosa ne pensano.
Simonetta Avalle «Specifichiamo intanto che è in fase sperimentale: proveremo durante la stagione a capire se questa novità può determinare un miglioramento delle situazioni di gioco. Magari farà durare di più le azioni, permetterà maggior continuità. Nei livelli più bassi ci sono realtà in cui gli arbitri non lasciano giocare delle Under 1Ritengo che la pulizia totale del gesto tra i giovanissimi sia meno importante del giocare il più possibile». «Ritengo invece positivo nel gioco non dipendere del tutto dal giudizio dell’arbitro, togliendo una componente di discrezionalità».

Massimo Barbolini «Sono d’accordo con questa nuova regola. Partiamo però col dire che io non cambierò il mio modo di allenare il palleggio perché è stato tolto il fallo di doppia. Quello che si sta cercando di fare, e non solo nella pallavolo, è cercare di togliere la “soggettività” dalle decisioni arbitrali. https://biscconfronto.com/miglior-fallo-doppio. Ormai la doppia, in molti campionati giovanili, era diventata il “fallo di palleggio brutto”». «C’è chi dice che senza la doppia verranno penalizzate le squadre più forti rispetto a quelle più deboli, ma io non lo credo. Una doppia non decide la partita, ma nemmeno dieci doppie. Se all’interno di un set vengono fischiate doppie a una sola squadra, è perché quella squadra ha evidenti problemi tecnici e gli attaccanti si trovano ad attaccare palloni comunque imprecisi».
Stefano Gregoris «Da fonti abbastanza sicure, gira voce che la federazione internazionale stia pensando di abolire la doppia del tutto». «Detto questo, è importante sottolineare che essere fallosi non vuol dire essere precisi. Anche si dovesse abolire la doppia, un fondamentale eseguito correttamente sarà comunque più preciso e si continuerà ad allenare così. Io poi personalmente ritengo che la bellezza sia componente fondamentale di un gesto tecnico, quindi un bel palleggio ritengo sarà sempre meglio del brutto palleggio».
Massimo Ecchelli «Per ogni decisione del settore tecnico bisogna sempre chiedersi quale sia il fine. In questo caso credo sia il dare una mano ai nuovi arrivati in palestra, ad allungare le azioni e togliere il discrimine agli arbitri».

Il campo di gioco è un rettangolo largo 1metri e lungo 2(con deroghe per i campi più piccoli già esistenti e solo per competizioni locali e il regolamento FIBA prevede un minimo di 1metri di larghezza e 2metri di lunghezza) con il pavimento in legno (obbligatorio per le competizioni più importanti), gomma o sintetico delimitato da linee. Le linee devono essere larghe centimetri e ben visibili, possibilmente bianche. La linea perimetrale delimita il campo senza farne parte. Attorno deve esservi una zona larga almeno metri priva di ostacoli (comprese le panchine dei sostituti delle due squadre).
Pallone da pallacanestro

La palla da basket, soprannominata "palla a spicchi", deve essere di forma sferica, di cuoio o pelle ruvida, o di materiale sintetico, in modo da facilitare la presa dei giocatori anche con le mani sudate e deve essere anche della giusta durezza. Solitamente è di colore arancione-marrone, con le linee nere, ma nelle varianti per i playground è spesso variopinta. Le palle indoor ed outdoor differiscono anche per i materiali di cui sono ricoperte.
Dalla stagione 2004-200la FIBA ha adottato un pallone disegnato dal designer italiano Giugiaro, con delle strisce chiare accanto al classico arancione, col fine di migliorarne la visibilità per giocatori e pubblico.
Ai fini del gioco, sono necessarie altre attrezzature secondarie. È necessario un cronometro di gara, che nei campi omologati sia collegato ad un tabellone luminoso per segnare anche il risultato. Nelle gare in cui sia prevista la figura dell'ufficiale di campo, è necessario anche un apparecchio dei ventiquattro secondi, con la postazione di comando al tavolo e delle postazioni visibili dal campo sia dai giocatori,ma anche volendo dagli spettatori che indichino lo scorrere del tempo. Il cronometro e l'apparecchio dei 2secondi devono essere dotati di due forti segnali acustici diversi fra loro.
Lo scopo di ognuna delle due squadre è quello di realizzare punti facendo passare la palla all'interno dell'anello del canestro avversario (fase offensiva) e di impedire ai giocatori dell'altra squadra di fare altrettanto (fase difensiva).
Ogni partita dura 40 minuti suddivisi in periodi di minuti di gioco effettivo ciascuno (1minuti nella NBA per un totale di 4minuti), suddivisione che precedentemente era di periodi da 20 minuti. Tra il 2º ed il 3º periodo viene effettuato un intervallo che va dai ai 20 minuti. Alla ripresa del gioco le squadre devono scambiarsi il campo, mentre negli altri casi l'intervallo è solamente di minuti (senza il cambio del campo).

Ogni squadra per completare un attacco ha 2secondi di tempo, se non ci riesce il possesso passa alla squadra avversaria. I 2secondi vengono ripristinati ogni qualvolta la palla cambia di possesso; se invece la squadra che attacca è nuovamente con la palla in mano dopo che essa ha toccato l'anello di ferro, il cronometro si riporta a 1secondi. Nel caso ci sia un fallo o un'infrazione di piede, se sono rimasti 1secondi o meno il cronometro viene riportato a 1secondi. Se invece il tempo di gioco è maggiore di 1secondi, si prosegue il conteggio. Tale regola fu inventata dall'italo-americano Danny Biasone.
In quasi tutte le competizioni cestistiche vengono assegnati punti a chi vince e 0 punti a chi perde, ma nelle competizioni per nazionali vengono assegnati punti alla vincente ed alla perdente.
L'assegnazione di punto alla squadra perdente nelle nazionali è legata al fatto che, nel caso una squadra non si presentasse sul campo di gara, oltre a perdere la partita a tavolino, otterrebbe automaticamente una penalizzazione di un punto in classifica.
Palleggio § Pallacanestro
I vibratori doppi possono avere la vibrazione simultanea oppure ogni estremità può vibrare in modo autonomo.
https://biscconfronto.com/miglior-fallo-doppio
Ogni modello è strutturato per andare a stimolare zone erogene differenti, come ad esempio punto g (o il punto L) oppure il clitoride.

Già il nome è sintomo di garanzia per un piacere multiplo allo stesso tempo! Il migliore amico, specialmente del mondo femminile, è il dildo doppio. Trattasi di un fallo costituito non da una, bensi' da due estremità. Il doppio dildo è utilizzabile nei modi più disparati. A seconda delle vostre esigenze questi falli doppi possono risultare veri e propri oggetti multiuso.

Forte sensazione, può essere attaccato allo specchio, al pavimento e a qualsiasi superficie liscia. Realizzato in gomma atossica, inodore e flessibile.è super morbido e sicuro per il corpo. Offriamo la migliore protezione della privacy e te la invieremo con cura. Dimensioni: lunghezza: 3cm / 12.pollici, diametro: 5.cm / 2.1pollici. Regalo femminile impermeabile, facile da trasportare..